4

Les Épaves

"Il vino è il più certo, e (senza paragone) il più efficace consolatore." - G. Leopardi

Sicuramente posare nudo è per me la totale liberazione da ogni stereotipo, tabù o convenzione sociale. Mi sento meglio nel momento in cui non solamente poso senza vestiti e sento la mia libertà ma quando quella libertà è condivisa anche dal fotografo o dal fruitore di quelle foto, è l’insieme del tutto che normalizza la nudità e crea una sensazione di benessere generalizzata. Read More

Far parte di questa Family è sicuramente un onore, condividendone appieno l’intento e la sua diffusione contro la stigmatizzazione della nudità a tutto tondo. Non mi ritengo assolutamente diverso o speciale in alcun modo nel mio mostrarmi senza vestiti è semplicemente un mio modo di pormi nel mondo che può essere o meno accettato, sicuramente è una condizione che mi fa sentire bene e della quale non sento il peso o il giudizio ed anzi sono molto lusingato quando ciò che faccio può esser d’aiuto ad altre persone che si avvicinano a questo mondo. Considero il corpo un linguaggio privilegiato che mi consente di accedere al mondo, conoscerlo e mutarlo, è l’intersezione di tutto ciò che mi attraversa e, forse, più semplicemente, della materia soggetta al tempo che mi permette di essere in quel tempo. Non ho mai avuto un “rapporto” con il mio corpo. Mi spiego meglio: sono il mio corpo, non è mio amico o nemico, compagno o amante, con loro potrei definire un rapporto, con il mio corpo no, in quanto sono e al tempo stesso non sono “corpo”. Vivo la nudità come qualsiasi altra questione, più o meno importante, dal versarmi un bicchiere di vino a leggere un libro, è molto semplice, decisamente più facile che scegliere dei vestiti da indossare. Non vi sono “motivazioni” che mi hanno spinto a condividere la mia nudità se non la semplice condivisione, vi è chi condivide la foto di un tramonto e chi la foto del proprio gatto, io l’ho fatto con il mio corpo. Vi è sempre però la consapevolezza politica e sociale che comporta il mostrarsi nudi, il sensibilizzare alla nudità normalizzando il corpo privo di indumenti.